pulsante lavora con noi studio essepi

Consulenza e formazione. Dal 1995 un punto di riferimento per aziende e professionisti.

Magazine

Fondo Nuove Competenze (ANPAL): come funziona

Fondo Nuove Competenze (ANPAL): come funziona

Con il Fondo Nuove Competenze, ai datori di lavoro verrà rimborsato il costo delle ore lavorative in riduzione destinate alla frequenza dei corsi di formazione dei dipendenti.

Istituito presso ANPAL (Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro) dal decreto-legge "Rilancio", il costo retribuito è comprensivo anche dei contributi previdenziali e assistenziali. In totale sono 730 i milioni di euro previsti per questo finanziamento, di cui 300 per il 2021.

In questo articolo, vediamo chi può richiederlo, come funziona e le modalità per aderire tramite Fondimpresa.

Fondo Nuove Competenze: come funziona e chi può richiederlo

Innanzitutto, è bene specificare chi può usufruire del Fondo Nuove Competenze dell'ANPAL.

I destinatari del contributo sono tutti i datori di lavoro che - entro il 31 dicembre 2020 - hanno stipulato accordi collettivi di rimodulazione dell'orario di lavoro (per mutate esigenze organizzative e produttive dell'impresa oppure per favorire percorsi di ricollocazione dei lavoratori).

Gli interventi, dunque, interessano i lavoratori (dipendenti o in somministrazione) delle imprese ammesse al FNC, ai quali è stato ridotto l'orario di lavoro a fronte della partecipazione a percorsi di sviluppo delle competenze. Come anticipato, infatti, il FNC rimborsa il costo delle ore in riduzione destinate alla frequenza di tali corsi, compresi i contributi previdenziali e assistenziali.

Ogni progetto formativo deve individuare specifici obiettivi di apprendimento, in termini di: competenze, soggetti destinatari, soggetto erogatore, oneri, modalità di svolgimento del percorso e relativa durata. Inoltre, deve dare evidenza delle modalità di:

  • valorizzazione del patrimonio di competenze possedute dal lavoratore;
  • personalizzazione dei percorsi di apprendimento;
  • messa in trasparenza e attestazione delle competenze acquisite.

Il soggetto erogatore dev’essere individuato dall’impresa all’interno del progetto formativo presentato in sede di accordo collettivo.

Caratteristiche degli accordi collettivi e modalità di erogazione del contributo

Gli accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro devono essere conformi a quanto previsto:

  • dall’art. 88, comma 1, del Decreto-legge n. 34/ 2020;
  • dall’art. 4 del Decreto-legge 14 agosto 2020 n. 104;
  • dall’art. 3 del Decreto di attuazione.

Nello specifico, essi devono essere sottoscritti entro il 31 dicembre 2020 e prevedere:

  • i progetti formativi, finalizzati allo sviluppo di competenze;
  • il numero dei lavoratori coinvolti;
  • il numero di ore (durante l’orario di lavoro) da destinare alla formazione;
  • in caso di erogazione della formazione da parte dell'impresa, la dimostrazione dei requisiti di capacità formativa (tecnici, fisici e professionali).

Gli accordi collettivi devono, inoltre, individuare i fabbisogni del datore di lavoro e possono prevedere lo sviluppo di competenze volte a incrementare l'occupabilità del lavoratore (anche in ottica di ricollocazione in altre realtà). Il limite massimo è di 250 ore per ogni lavoratore.

L’erogazione del contributo è eseguita dall'Inps, su richiesta di ANPAL, in due tranche: anticipazione del 70% e saldo.

La stessa ANPAL si occuperà di svolgere due diverse tipologie di monitoraggio sul Fondo Nuove Competenze:

  • quello delle risorse finanziarie, con cadenza trimestrale;
  • quello fisico dei risultati raggiunti.

Fondo Nuove Competenze: presentazione dell'istanza

L'istanza di contributo può essere presentata dai datori di lavoro (in possesso dei requisiti citati in precedenza) attraverso gli appositi allegati specificati nell'Avviso FNC e disponibili qui.

L'istanza può essere per singola azienda (Modello di istanza A) o cumulativa (Modello di istanza B). Infatti:

  • nel caso di gruppi societari, può essere presentata dalla capogruppo anche per conto delle società controllate;
  • nel caso le imprese accedano al FNC tramite avvisi su conto sistema di un Fondo Paritetico Interprofessionale, o tramite il Fondo per la formazione e il sostegno al reddito dei lavoratori, l’istanza può essere presentata dal Fondo in nome e per conto delle imprese aderenti.

In generale, oltre all'istanza, dovrà essere allegata la seguente documentazione:

  • accordo collettivo conforme;
  • progetto formativo;
  • elenco dei lavoratori coinvolti e relative specifiche, secondo lo schema dell'Allegato 2;
  • eventuale delega del rappresentante legale, corredata da documento di identità del delegante.

Chiaramente, il datore di lavoro che richiede il contributo deve assicurare di non ricevere, per il costo del lavoro delle stesse ore, altri finanziamenti pubblici.

FNC: come aderire tramite Fondimpresa

Per le aziende aderenti a Fondimpresa, che accedono alle risorse del Conto Formazione, dal 15 dicembre è stata attivata una procedura dedicata per la presentazione del piano sulla piattaforma FPF.

Per procedere all’attivazione è necessario scegliere la tipologia di Piano Ordinario selezionando dal menu a tendina “Piano ordinario Fondo Nuove Competenze”, per tracciare e indentificare puntualmente la specifica tipologia.

Secondo quanto deliberato dal CdA di Fondimpresa, inoltre, le aziende (in forma singola o aggregata) che presentano l’istanza al Fondo Nuove Competenze, sono esonerate dall’obbligo del concorso al finanziamento delle attività formative ammesse per almeno 1/3 del costo complessivo.

Qui puoi trovare maggiori informazioni operative per la presentazione del Piano ordinario Fondo Nuove Competenze a valere sulle risorse del Conto Formazione.

Se sei un datore di lavoro, e vuoi capire come beneficiare delle risorse stanziate, contattaci oggi stesso per richiedere il supporto di un nostro professionista.


banner ebook studio essepi 


anna-marchi-studioessepi  

Scritto da: Claudia Vasselai


Progettista di piani di formazione finanziata, specializzata in fondi professionali, appassionata di fotografia e viaggi.





Chiamaci

045 8621499